Il portale di informazioni sulla Svizzera

Il portale di informazioni sulla Svizzera

Your Gateway to Switzerland

Energia finalmente ricavata dai vortici svizzeri !

Il bacino della centrale idroelettrica a Schöftland. (nuova finestra)

Il bacino della centrale idroelettrica a Schöftland.© www.gwwk.ch

Il rotore della centrale idroelettrica. (nuova finestra)

Il rotore della centrale idroelettrica. © www.gwwk.ch

Il modello 3d della centrale idroelettrica. (nuova finestra)

Il modello 3d della centrale idroelettrica.© www.gwwk.ch

Il Watt d'Or 2011 per la centrale idroelettrica "Dr. Bertrand Piccard". (nuova finestra)

Il Watt d'Or 2011 per la centrale idroelettrica "Dr. Bertrand Piccard". © Swiss Federal Office of Energy SFOE

A livello mondiale la Svizzera svolge un ruolo importante nel campo delle energie rinnovabili. Mentre vedono la luce idee innovative, i ricercatori studiano i mezzi tecnologici appropriati per realizzarle. Nel 2009 il villaggio di Schöftland, nel cantone di Argovia, ha inaugurato la prima e  per ora unica centrale idroelettrica a vortice (o a turbina) Eppure produrre energia sfruttando la forza del vortice è un'idea promettente.

Una centrale di nuova generazione

La centrale idroelettrica a vortice viene installata direttamente nel letto del fiume. Richiede un livello minimo di acqua di 0,7 metri e una velocità di almeno 1.000 litri di acqua al secondo. È piccola, solida, costruito per durare. Nel migliore dei casi, può essere utilizzata per un periodo che va dai 50 ai 100 anni, grazie a una tecnologia innovativa facile da mantenere.

Il suo funzionamento è diverso dalle tradizionali centrali elettriche fluviali. E’ collocata in un bacino con un flusso centrale sopra del quale si forma un vortice. Quest’ultimo mette in moto un rotore, grazie alla forza di gravità risultante dalla differenza di altitudine. I suoi 20 giri al minuto permettono di azionare il generatore che produce elettricità e che la integra nella rete elettrica. Non ci sono dunque né acqua ad alta pressione o né scarico dell'acqua. Le centrali idroelettriche a vortice soddisfano i requisiti delle tecnologie pulite (cleantech), producendo il 97% di energia elettrica senza emissioni di CO2.

Diversi aspetti positivi

I vantaggi di questo tipo di centrale sono molteplici: la tecnologia semplice e robusta, la facilità di manutenzione, la piccola dimensione e il prezzo abbordabile. L’impianto presenta anche molti benefici per l’ambiente. Con la costruzione di una centrale idroelettrica a vortice, l'ambiente naturale del fiume viene rivitalizzato, ideale per la natura e per l'essere umano. La tecnologia innovativa di una centrale idroelettrica a vortice non rappresenta un pericolo per i pesci. Possono oltrepassarla risalendo il fiume o nel senso inverso. Inoltre, l'aerazione dell'acqua contribuisce all’auto-depurazione mediante microrganismi. Grazie ai vortici, la concentrazione di ossigeno aumenta :  un vantaggio per l'ecologia delle acque.

L’intervento sul territorio è molto contenuto, dal momento che la costruzione è in gran parte sotterranea. Nascondendo i bordi con piante adeguate, la costruzione è molto discreta.

Centrale pilota

Una centrale pilota è stata installata presso Schöftland, nel cantone di Argovia. Con un diametro di 6,5 m ed un'altezza di caduta di 1,5 m, la centrale produce da 10 a 15 kW, a seconda del flusso d'acqua. Ciò corrisponde a una produzione annua di 80.000 a 130.000 kWh, sufficienti a coprire il fabbisogno di elettricità annuale per  20-25 economie domestiche svizzere, ossia 50-60 persone. La Cooperativa delle centrali idroelettriche a turbina svizzere è la proprietaria mentre  e WWK Energie GmbH è il centro di competenza e di ricerca. Il progetto è stato sponsorizzato dal Dottor Bertrand Piccard - personalità famosa nel campo delle energie rinnovabili - e porta il suo nome.

Watt d'Or 2011

L’accoglienza riservata a questo nuovo tipo di impianto è stata molto favorevole, tanto da vincere il Watt d'Or 2011 nella categoria "Energie Rinnovabili". Il premio, conferito ogni anno dall'Ufficio federale dell'energia (UFE), premia le migliori prestazioni energetiche. I vincitori ricevono un marchio di qualità e beneficiano pertanto di un ritorno di immagine a livello mediatico.

Il futuro

Per la Cooperativa delle centrali idroelettriche a turbina svizzere, la visione a medio e lungo termine è chiara: la popolazione deve contribuire alla produzione decentrata di energia rinnovabile senza emissioni di CO2. E la Svizzera, nel suo ruolo di centro di competenza mondiale, dovrebbe garantire una produzione efficiente, sicura e a lungo termine di energia rinnovabile naturale. Si tratterà quindi di progettare e costruire il numero più grande possibile di centrali a turbina nei luoghi appropriati.