Il portale di informazioni sulla Svizzera

Il portale di informazioni sulla Svizzera

Your Gateway to Switzerland

Energia eolica – la forza della natura al servizio dell’essere umano

Il parco eolico più alto d’Europa si situa a 2332 m d’altitudine, a Gütsch nel canton Uri. (nuova finestra)

Il parco eolico più alto d’Europa si situa a 2332 m d’altitudine, a Gütsch nel canton Uri. © ew-ursern.ch

Eleganti e maestose, le torri eoliche si stagliano nel cielo sulla cresta della catena giurassiana. Nel parco eolico di Mont Crosin, 16 turbine producono energia e simboleggiano in modo impressionante il percorso verso le energie rinnovabili.

Il Mont Crosin, nel Giura bernese, ospita il più grande parco eolico della Svizzera. Nel 2010 la società Juvent SA ha ampliato la centrale con otto modernissime pale eoliche allo scopo di moltiplicare per quattro la produzione annua di energia. L’estensione medesima del parco ha rappresentato uno spettacolo impressionante; il piedestallo di una torre eolica pesa da solo 20 tonnellate. Durante la notte e seguendo diverse deviazioni, convogli eccezionali hanno trasportato i piedestalli nelle posizioni previste. In seguito una gru mobile telescopica ha proceduto all’assemblaggio delle turbine.  Il parco ecolico più grande d’Europa si situa a 2’332 metri d’altitudine nel canton Uri, a Gütsch ob Andermatt, dove tre turbine producono 2.4 MW di corrente all’anno.

L’ energia eolica - un avvenire per la Svizzera

L’energia è prodotta dal vento senza inquinare l’aria, senza immettere CO2 e senza presentare rischi particolari. Nel 2009 il 18,9% del consumo di elettricità era garantito dall’energia rinnovabile, di cui 0,035% dall’energia eolica. Finora la Svizzera possiede 8 siti per un torale di 28 potenti turbine eoliche:

*Stato: 2011 **MW = Mega, Watt = 1 milione di Watt; potenza massima dell’istallazione
Sito* Numero di torri eoliche Potenza totale in MW**
Mont Crosin / BE 16 23.6
Le Peuchapatte / JU 3 6.9
Saint-Brais / JU 2 4.0
Gütsch-Andermatt / UR 3 2.4
Vernayaz-Martigny / VS 1 2.0
Collonges / VS 1 2.0
Entlebuch / LU 1 0.9
Grenchenberg / SO 1 0.15
Pala eolica sul Mont Crosin nel Giura bernese. (nuova finestra)

Pala eolica sul Mont Crosin nel Giura bernese.© suisse-éole

Cartina dei venti: velocità media del vento a 70 m al di sopra del suolo. (nuova finestra)

Cartina dei venti: velocità media del vento a 70 m al di sopra del suolo.© METEOTEST 2011

*Stato: 2011
**MW = Mega Watt = 1 milione di Watt; potenza massima dell’istallazione.

Nel 2009 i parchi eolici hanno prodotto 22,3 GWh di elettricità, che corrisponde al consumo annuo di 6’200 economie domestiche (considerando che il consumo medio di un’economia domestica è di 3’500 kWh/anno). 

Sono previsti numerosi altri parchi eolici. Alcuni sono già in fase di pianificazione, altri in fase di costruzione. I siti ideali si trovano nelle Alpi, nelle Prealpi, sull’Altipiano occidentale e sulle alture del Giura. In questi luoghi i venti raggiungono una velocità minima di 4,5 metri al secondo.

Lanciato nel 2000, il programma SvizzeraEnergia prevede entro il 2050 una produzione annua di 4’000 gigawattore di energia eolica, permettendo di coprire dall’ 8 al 10% del fabbisogno in energia delle economie domestiche svizzere.

Protezione degli animali e del paesaggio

Benché costituisca una risposta ai problemi posti dalla rarefazione delle risorse di energia fossile, ai rischi legati al nucleare, ai cambiamenti climatici e alla dipendenza dall’estero, la produzione di energia eolica ha i suoi detrattori.

Pale eoliche, uccelli e pipistrelli
Il collocamento delle turbine eoliche deve prendere in considerazione la rotta degli uccelli migratori e il terreno di caccia di pipistrelli. Particolare attenzione viene inoltre rivolta alle aree di riproduzione e agli habitat di specie protette, nel caso dovessero essere disturbate dall’istallazione di turbine eoliche. Se del caso, gli orari di esercizio vengono adeguati di conseguenza, alfine di scongiurare un potenziale pericolo. È per questo che in Svizzera  il concetto di energia eolica viene progettato in stretta collaborazione con la stazione ornitologica di Sempach e la fondazione per la protezione dei pipistrelli. Rispetto alle turbine eoliche, facciate di vetro, linee d’alta tensione, cambiamenti architettonici e viari, rappresentano una minaccia molto maggiore per uccelli e pipistrelli.

Brutte e rumorose?
Ovviamente le torri eoliche modificano il paesaggio. Spetta ad ogni individuo decidere se lo abbelliscono o lo deturpano. Tuttavia il concetto svizzero di energia eolica rispetta il paesaggio. Ecco perché nessuna istallazione eolica viene realizzata in siti repertoriati come degni di protezione. È ovvio che gli interessi della popolazione dei luoghi designati per la creazione di parchi eolici, sono al centro dell'attenzione e che i titolari degli impianti si sforzano di tenerne conto. Le turbine eoliche moderne sono molto silenziose. Si sente il vento che scivola sulle pale, ma questo rumore è rapidamente coperto dal sibilo del vento stesso. Oggi è possibile parlare normalmente sotto una pala eolica.