Il portale di informazioni sulla Svizzera

Il portale di informazioni sulla Svizzera

Your Gateway to Switzerland

Ricette: la treccia al burro

La treccia al burro (nuova finestra)

La treccia al burro© swissworld.org

La treccia (Zopf) è la tipica pagnotta della domenica bernese. Alcuni ne fanno risalire l'origine ad una tradizione secondo la quale le vedove si tagliavano parte della treccia per seppellirla con il marito. Con il passare del tempo, invece della treccia di capelli, veniva seppellita una treccia di pane. La treccia – o Züpfe in dialetto bernese – è conosciuta in Svizzera dalla metà del XV secolo.

Ingredienti (per 2 trecce)

  • 1 Kg di farina bianca
  • 200 gr di burro
  • 1 uovo
  • ½ l di latte
  • 50 gr di lievito naturale o 15 gr di lievito secco
  • ½ cucchiaino di zucchero
  • 3-4 cucchiaini di sale

Preparazione

Setacciare la farina in una ciotola, aprendola nel mezzo.
Sciogliere lo lievito nel latte freddo e aggiungere lo zucchero.
Separare le uova, mettendo da parte il tuorlo.
Aggiungere il bianco alla miscela latte/lievito, sbattendo delicatamente.
Far sciogliere il burro.
Aggiungere tutti gli ingredienti alla farina e mescolare accuratamente.
Ricoprire la ciotola con un telo da cucina e lasciare riposare per un ora in un luogo tiepido.

Dividere la pasta in quattro parti uguali e formare quattro lunghi rotoli.
Ogni treccia viene fatta con due rotoli di pasta. Per fare la prima treccia, disporre un rotolo orizzontalmente sul tavolo e sistemare un secondo rotolo in modo perpendicolare al primo, formando una croce a braccia uguali.
Prendere l'estremità destra del rotolo orizzontale e farla passare sopra il rotolo verticale verso sinistra; prendere poi l'estremità sinistra e farla passare sopra l'altro rotolo verso destra.
Prendere le due estremità del rotolo verticale e fare lo stesso, portando le estremità dall'alto verso il basso e quelle in basso verso l'alto. Continuare alternando fino all'esaurimento della pasta.
Per un'alternitiva più semplice, "avvitare" due rotoli di pasta, come fossero una corda, piegando poi la pasta così arrotolata a metà e unendo le estremità.
Ripetere il procedimento per la seconda treccia.

Spennellare le pagnotte con il tuorlo d'uovo mescolato ad un goccio d'acqua.
Cuocere in forno per 40 minuti circa a 200-220° C.

Link a siti esterni